Trasferire WordPress: spostare WordPress su altro dominio

15 novembre 2016 , In: Wordpress
0
Traferire Wordpress: spostare wordpress su altro dominio

Ecco.
Come ho già preso appunti, su:

Ora mi trovo ad affrontare di nuovo un trasferimento di WordPress da un dominio ad un altro, da un server ad un altro. Senza cambiare cartella.

 

E se volessi trasferire WordPress, cambiando dominio, server e cartella?

Nel caso vogliate spostare WordPress, su un altro dominio, su un altro server e anche in una cartella diversa (all’inizio WordPress è nella root e volete spostarlo su altro dominio, su altro server e volete anche che sia nella cartella /sito1), io seguirei prima la procedura di questa pagina.
Quindi:

  • Inizierei trasferendo il sito su altro server e altro dominio.
  • Subito dopo, seguirei la procedura di questa pagina, per spostare il sito da una cartella ad un altra.

 

Spostare WordPress su altro dominio

Per spostare WordPress su altro dominio bisogno:

  1. Fare il backup.
    Fare la copia del database e degli ftp.
  2. Modificare il file wp.config.
    Come ben sappiamo, il wp.config è un file che si trova nella root del sito.
    Bisogna aprirlo e controllare che nome database, nome utente database, password utente database, host e prefisso cartelle siano corretti.
    Poi, aggiungere questa dicitura:
    define (‘WP_SITEURL’, ‘http://www.nuovodominio.com’);
    define (‘WP_HOME’, ‘http://www.nuovodominio.com’);
    in cui “nuovodominio.com” sta per il nome del dominio in cui stiamo trasferendo il blog WordPress.
    Che potrebbe fare al caso vostro in questo modo, se la vostra cartella di origine e di destinazione è diversa dalla root:
    define(‘WP_SITEURL’, ‘http://www.nuovodominio.com/cartella/’);
    define(‘WP_HOME’, ‘http://www.nuovodominio.com/cartella/’);
  3. Ora aprire il sito.
    Non si vede? No panico. A volta accade. Entrare nell’area riservata WordPress, per verificare il corretto funzionamento.
  4. Nell’area riservata, andare in Impostazioni > Generali.
    E verificare o impostare il dominio (nuovo) corretto.
  5. Aprire nuovamente il file wp.config.
    Cancellare le stringhe incollate al punto 1.
    E salvare.

 

Io ci ho provato, ma non ci riesco

Non buttatevi giù.
Anche a me è successo, perchè le installazioni non sono tutte ugual-

Provate questi metodi:

  • Mettere nel file function.php nella cartella del tema (se non c’è createlo, ma di solito c’è) questo codice, appena dopo la linea”<?php”
    update_option( ‘siteurl’, ‘http://example.com’ );
    update_option( ‘home’, ‘http://example.com’ );
  • Fare un backup del database. Poi modificarne una copia con un editor di testo come il blocco note, dove sostitutire vecchiodominio.it con nuovodominio.com.
    Cancellare il vecchio database caricato e provare a caricare questo.
  • Cancellare via ftp, perchè il pannello di controllo WordPress non riusciamo ancora a raggiungerlo, i plug-in che influenzano gli url e i path del sito, se avete installati. E quelli che controllano la sicurezza del sito. Ed eventuali plug-in che riscrivono gli url, o che danno privilegi personalizzati a certi tipi di utenti (es. Members).
  • Aprire il file .htaccess. Molto banalmente verificare che non ci fossero redirect che causavano problemi. Se non è così, modificare questa string
    /** Loads the WordPress Environment and Template */
    require( dirname( __FILE__ ) . ‘/wp-blog-header.php’ );
    così
    /** Loads the WordPress Environment and Template */
    require( dirname( __FILE__ ) . ‘/cartella/wp-blog-header.php’ );
    dove cartella è la cartella dove avete spostato il sito.
  • Verificare il percorso assoluto in cui risiede il sito che avete spostato.
  • Se tutto quello sopra non ha funzionato, attendete che sia notte, a meno che non stiate migrando un sito hot, quello è il miglior momento per non sottrarre traffico al sito in questione.
    E poi seguite le istruzioni per cambiare cartella del sito, ovviamente inserendo il corretto dominio, invece che la cartella: ecco le istruzioni.

 


Fonti:

Immagine di Agberto Guimaraes

There are no comments yet. Be the first to comment.

Scrivi qualcosa a riguardo