Installare Magento: prima volta?

10 ottobre 2016 , In: Magento
0
Installare Magento

Per installare Magento abbiamo bisogno di:

  • spazio al quale accedere tramite ftp (possibilmente un hosting
  • database Linux

Scegliere hosting per Magento e database

Per la scelta dell’hosting, Magento dà direttive precise rispetto al sistema minimo richiesto: qui.
Una buona opzione è quella di cercare hosting che si dichiarano ottimizzati per Magento. Alcuni permettono anche l’installazione con pochi click (in questo caso, non vi serve leggere oltre, questo articolo).

 

Installare Magento manualmente

  • Una volta che abbiamo domino, spazio web e database idonei, possiamo scaricare l’ultima versione dell’e-commerce da configurare, dal sito di Magento.
  • Decomprimiamo l’archivio (.zip o .tar). Ci vorrà un po’ di tempo.
  • Spostiamo i file all’interno della cartella nella root del sito.
  • Creiamo un database, con il suo utente amministratore.
  • Ora, accedendo alla cartella in cui abbiamo caricato i file (ad esempio http://www.nomedelmiosito.it, se abbiamo copiato i file nella root del nostro sito), possiamo effettuare la configurazione guidata di Magento.

Step 1: Readiness Check – Installare Magento

Magento controlla che tutto sia settato nella maniera corretta.
In questa fase ha controllato:

  1. la versione PHP fornita dal mio hosting
  2. il Setting PHP
  3. le estensioni PHP
  4. i permessi settati per i file.

Tutti i passi sono ben descritti qui, in questa guida che ho trovato molto utile.

 

Installare Magento con l’installer

Molti servizi di hosting, permettono di installare l’Applicazione Magento in pochi click.
Anche qui, il tempo necessario all’installazione non sarà immediato (vedi WordPress). Però può essere un modo di evitare di sovraccaricare il nostro traffico dati e poter lavorare in background, mentre l’Installer ci semplifica il lavoro.

A me è capitato di usarlo tramite cPanel. Nella cartella dedicata all’hosting, c’era un collegamento a cPanel e poi, in cPanel, c’era un collegamento alla voce Applicazioni. Da lì possiamo scegliere di installare automaticamente diversi CMS, come WordPress, Joomla, Drupal, Magento…

Il sistema richiede alcune informazioni, come nome utente, e-mail, password che vogliamo impostare. Fornisce delle password da salvare, come quella che ci occorrerà per configurare la carta di credito. E automaticamente, l?installer configura il database, i file e tutto il resto, per fornirvi un sito pronto all’uso.
Io preferisco far installare anche i file di esempio di Magento, anche se occorre più tempo. Mi è utile perché – usando temi nuovi – ho già del materiale per vedere il sito operativo, appena installo il tema ed è utile per capire immediatamente le funzioni del tema senza dover creare manualmente i contenuti.

 


Fonti:

Immagine di Mike Petrucci

There are no comments yet. Be the first to comment.

Scrivi qualcosa a riguardo